Anolini tutto l’anno!

L’anolino è, per ogni parmigiano, un piatto del cuore… ogni famiglia parmigiana ha la sua personalissima ricetta, spesso segreta e custodita dalla nonna, che solitamente a Natale riunisce, secondo la tradizione, le figlie e le nipoti, munendole di mattarello e stampi.

Quando ero piccolo, aiutavo sempre mia mamma Bruna e mia sorella Inemore a produrli, in piedi sulla seggiola della cucina: ero addetto a fare le palline del ripieno, che l’occhio vigile di mia mamma calibrava con lo sguardo.
Purtroppo erano più le palline che mangiavo, che quelle che mettevo sul tagliere, quindi venivo presto allontanato come “garzone” poco produttivo.

I tempi sono cambiati e i numerosissimi appassionati dell’anolino ormai non lo considerano più un piatto tipico delle feste o della domenica, ma lo amano tutto l’anno.
Questi giorni di maggio particolarmente caldi non invitano tuttavia a mangiarli con il brodo, come da tradizione, perché si ha voglia di cibi più freschi. Per non rinunciare ai mitici “galleggianti”, ho ideato con i miei cuochi la nuova versione estiva, ovvero l’anolino condito con pomodoro ciliegino, mozzarella fior di latte freschissima, carote, zucchine e piselli novelli al vapore, il tutto condito con olio EVO e basilico.

Un piatto unico fresco, molto appetitoso, che toglie la nostalgia del Natale e che fa dell’anolino un piatto per tutto l’anno. Provateli, sono davvero buonissimi!
[magento pid=’88,89,175′]

LASCIA UNA RISPOSTA